domenica 22 gennaio 2012

Il piacere detox di starsene a casa

Total relax
La mia "gita della domenica", l'argomento che ho in serbo tra i miei buoni propositi per le domeniche del 2012 inizia in modo insolito, o meglio gratificando innanzitutto lo spirito di alcuni di noi (me compresa), quelli che amano anche poltrire e non far niente, dimenticare la routine, dormire fino a tardi e per una volta alla settimana alzarsi dicendo a se stessi "finalmente un giorno in cui non mi sveglio pensando".
Anch'io appartengo a questa categoria controcorrente.
Tutti a dire di mantenere il fisico in forma, svegliarsi presto, ossigenare i polmoni con una bella corsa salutistica nei sentieri di campagna o, appunto, partire per la gita fuori porta. Si, beh, tutto bellissimo, certo, molto appagante e ristoratore, ma vuoi mettere - mi dico - spegnere, anche solo per un giorno, l'interruttore generale a modo mio"?
Oggi ci sono riuscita e, dimenticando volutamente tutto e tutti, me ne sono stata a crogiolarmi nel letto, dormendo, fino a mezzogiorno.
Al risveglio qualcuno mi ha detto...."mah, ti sei SOLO persa mezza giornata della tua vita"....si, forse sarà anche vero, ma da tempo non mi capitava di svegliarmi con il sorriso sulle labbra.
Certo, perchè alcune di noi spesso, prese dalla quotidianità nemmeno sentono il bisogno di sorridere al mattino, non se ne ricordano, anzi, come capita a me, sono piuttosto incavolate con se stesse e con il mondo intero perchè la giornata inizia troppo in fretta.
Non c'è un perchè, forse ci sono molti perchè, ma comprenderli tutti a cosa servirebbe? Forse una sana e bella dormita risolve e quindi me la faccio!
La mia gita della domenica è stata forse noiosa e triste per molti, ma non per me. E' una vera gita ristoratrice, come poche.
Continua a leggere su http://community.donnamoderna.com/blog/post/2733491

Cheers

Nessun commento:

Posta un commento